Cibi gourmet delle Alpi secondo TasteAtlas

Oltre 10.000 piatti tradizionali, 6.000 ingredienti locali, 22.000 ristoranti tipici e 50.000 esperti sparsi in tutto il pianeta, formano la rete gourmet più grande del mondo. Si chiama TasteAtlas ed è il grande atlante gastronomico nato dall’idea di Matjia Babic, un giovane croato appassionato di cucina che è riuscito nell’impresa di generare un mega contenitore nel quale trovare specialità, ricette, consigli, ristoranti.

Abbiamo fatto una scorribanda del gusto sulle alpi italiane per capire quali sono i piatti segnalati da TasteAtlas e redatto una lista che, da est a ovest, traccia sapori e saperi della cucina alpina.

Malga

Prosciutto di San Daniele

Montasio

Ramandolo

Frico

Prosciutto di Sauris

Bela Badia

Tirtlan

Canederli

Mortandela della Val di Non

Casolet

Bombardino

Amaro Braulio

Pestéda

Sciatt

Storico ribelle

Pesci in carpione

Farina Bona

Formaggella del Luinese

Ossolano

Bettelmatt

Polenta Concia

Fontina

Marrone della Val di Susa

Castelmagno

Arneis

Volendo spingersi su confini più esotici, su TasteAtlas si può consultare la sezione dei 100 piatti top mondiali 2022. Al primo posto troviamo il Karé (Giappone) al secondo la Picanha (Brasile) e al terzo Amêijoas à Bulhão Pato (Portogallo). Il primo piatto italiano che si incontra in classifica è la Pizza Margherita (11° posto) seguita dalle pappardelle al cinghiale (19°) e trofie al peso (24°). La festa del carboidrato è firmata Italia!

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
La magia del Natale nel centro storico di Aosta