Itinerari. In moto al Colle del Nivolet

La strada che porta ai 2.612 m slm del Colle del Nivolet, è una delle più belle del Piemonte da fare in moto.

Preparatevi per salire in quota: oggi parliamo di uno dei più affascinanti itinerari dedicato a chi va in moto. Siamo all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso dove profumi, panorami e colori tolgono il fiato.

Che si arrivi dalla Valle’Aosta, dalla Lombardia o da Torino, la direzione è quella di Ceresole Reale (TO) passando per Locana e Noasca. A Ceresole si può fare una prima sosta veloce e ammirare il lago omonimo, poi di nuovo in sella per proseguire verso il Colle del Nivolet su di una strada piena di curve che si snoda per circa venti chilometri e circa mille metri di dislivello. Il percorso è una continua sorpresa e belli sono il lago Serrù e Agnel dedicati alla produzione di energia idroelettrica, quella 100% pulita e green.

Sulla strada di The Italian Job

Non è un caso se questo itinerario è stato scelto come ambientazione di alcune scene del famoso film “The Italian Job”.

Tra una curva e l’altra, la strada continua fino al Rifugio Savoia fermandosi poco dopo. Il passaggio in Valle d’Aosta non è possibile in quanto la strada termina lì. Arrivati in cima, le foto sono d’obbligo così come la sosta nei tanti punti panoramici nei quali lo sguardo si perde all’orizzonte tra le montagne della zona.

Stagni, torbiere e animali selvatici.

Nel percorso, avvantaggiati da un’andatura turistica, non è difficile incontrare camosci, stambecchi, marmotte e a volte, anche lupi ed è particolarmente piacevole fermarsi sulle sponde dei laghi alpini presenti in quota.

Attenzione: In estate accesso in navetta.

Se avete programmato la gita a due ruote, fate attenzione al periodo. All’incirca da metà luglio a fine agosto, ogni domenica e nel giorno di ferragosto, gli ultimi chilometri che precedono il Colle sono chiusi al traffico. C’è comunque un servizio navetta a disposizione, ma si perde il fascino di percorrere l’ultimo tratto che è fatto di curve e controcurve tutte da vivere. Qui è consigliatissima una bassa velocità di percorrenza, compensata da panorami che cambiano a ogni curva.

Soste gastronomiche? Sì grazie

TripAdvisor sarà di valido aiuto nella ricerca del ristorante più adatto a soddisfare le vostre esigenze, da soli, in coppia o in gruppo. Sì perchè il motogiro del Nivolet è ancora più bello se è condiviso con gli amici. Se pensate di fare il giro nel fine settimana prendetevi d’anticipo e prenotate il vsotro posto. I locali non sono moltissimi, ma l’affluenza in certi fine settimana può essere notevole.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Wildlife, la natura in mostra