Dopo 50.000 anni torna la cometa C/2022 E3 (ZTF).

Tra fine gennaio e i primi di febbraio 2023, sarà nuovamente visibile la cometa C/2022 E3 (ZTF) che in molti chiamano, impropriamente, di Neanderthal.

Abbiamo chiesto ad Andrea Bernagozzi, ricercatore all’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta, di aiutarci a capire se e come la cometa sarà visibile nei cieli del nord Italia.

“C/2022 E3 (ZTF), il 12 gennaio 2023 è passata alla minima distanza dal Sole, a circa 160 milioni di km dalla nostra stella. Se supererà indenne questa fase (come è ritenuto molto probabile), allora si dirigerà nella nostra direzione ed effettivamente sarà bene osservabile tra fine gennaio e inizio febbraio. Passerà alla minima distanza dal nostro pianeta, cioè circa 40 milioni di km, la sera del 1° febbraio. Tuttavia, se rispetterà le previsioni attualmente più ottimistiche, supererà di poco la soglia della visibilità a occhio nudo e apparirà come una debole macchiolina nella zona settentrionale del cielo, cioè dalle parti della Stella polare, con una coda apprezzabile solo con binocolo e telescopio.”

Vedere la cometa C/2022 E3 (ZTF) all’Osservatorio Astronomico di Saint-Barthélemy, in Valle d’Aosta.

L’OAVA di Lignan proporrà l’osservazione al telescopio e a occhio nudo a chi prenoterà il proprio posto per le attività già in programma, come le visite guidate notturne per il pubblico di sabato 28 gennaio e sabato 4 febbraio 2023, dalle ore 21:30 alle 23:00, a pagamento.

Per la qualità del suo cielo il comprensorio di Lignan, la frazione montana del Comune di Nus che ospita Osservatorio Astronomico e Planetario, ha ricevuto nel 2020 la certificazione di Starlight Stellar Park, il primo in Italia, rilasciata dagli astronomi di tutto il mondo e riconosciuta anche dall’UNESCO, l’agenzia per la cultura delle Nazioni Unite. Il cielo scuro del vallone di Saint-Barthélemy permetterà di distinguere la macchiolina della cometa a occhio nudo e di vederne i dettagli avvicinando il proprio occhio all’oculare del telescopio, in particolare per la visita guidata notturna del 28 gennaio; il 4 febbraio, infatti, la Luna sarà quasi piena e potrà disturbare la visione a occhio nudo degli astri più deboli, cometa C/2022 E3 (ZTF) compresa.

Come prenotare a Lignan una piazzola per l’osservazione della cometa con il proprio telescopio

Osservatorio astronomico della Valle di Aosta
Ripresa notturna delle piazzole di osservazione nel giardino dell'Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta, accessibili gratuitamente su prenotazione.
Credit: Giovanni Antico www.gantico.com per la Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS
Osservatorio astronomico della Valle di Aosta
Ripresa notturna delle piazzole di osservazione nel giardino dell’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta, accessibili gratuitamente su prenotazione.
Credit: Giovanni Antico www.gantico.com per la Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS

Ci dice sempre Andrea Bernagozzi “In merito alla possibilità, per chi lo desidera, di sfruttare proprio questa posizione particolarmente favorevole per osservare la cometa, segnalo che il giardino del nostro Osservatorio Astronomico è dotato è dotato di piazzole di osservazione accessibili gratuitamente previa prenotazione.

Chi ha strumentazione propria, come telescopi e fotocamere, può utilizzarla in quella sede, sfruttando eventualmente anche le torrette con le prese elettriche per l’alimentazione. Attenzione però che se dovesse nevicare, le piazzole non vengono pulite: chi è veramente motivato porti con sé anche la pala!”

Per prenotazioni delle piazzole, va scritto un messaggio all’account prenotazioni@oavda.it mettendo in copia anche info@oavda.it e indicando la data in cui si desidera salire, quante persone e quanti strumenti.

Per informazioni scientifiche dettagliata sulla cometa, compresa una mappa che indica di notte in notte la posizione in cielo dell’astro, segnaliamo questo articolo pubblicato ieri da Media INAF, il notiziario online dell’Istituto Nazionale di Astrofisica: https://www.media.inaf.it/2023/01/11/brilla-in-cielo-la-cometa-ztf

Per saperne di più su che cosa si può vedere in cielo oltre alla cometa C/2022 E3 (ZTF), consigliamo di leggere la rubrica “Il cielo del mese”, a cura di Paolo Recaldini:

Immagine di copertina: L’immagine a lunga esposizione rivela la rotazione apparente degli astri durante la notte attorno al polo nord celeste sopra l’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta. Sarà proprio in questa zona che potremo osservare la cometa C/2022 E3 (ATF) quando passerà alla minima distanza dalla Terra.Credit: Nikki Miller per la Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS/European Southern Observatory

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
La Fiera di Sant’Orso e l’Intelligenza artigianale