Gli ultimi giorni di Van Gogh

Una produzione quasi febbrile di tele con ampi campi di grano e un fitto scambio epistolare con il fratello hanno caratterizzato le ultime settimane di vita di Vincent Van Gogh, prima del tracollo e del gesto estremo.
Un perido che ha incuriosito lo storico dell’arte, curatore e divulgatore Marco Goldin, appassionato e studioso dell’artista olandese, che ha cercato di immaginare quegli ultimi giorni di vita quasi come se il pittore avesse tenuto un diario.
Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato è il titolo dello spettacolo, tratto dall’omonimo romanzo, che Goldin porterà sul palco del Teatro Splendor di Aosta sabato 2 dicembre, nell’ambito della programmazione della Saison culturelle. Sono ormai vent’anni che Goldin studia la vita e l’opera di Van Gogh, al quale ha dedicato mostre di grande successo, un romanzo, vari saggi e cataloghi, spettacoli teatrali e soggetti cinematografici. In questo spettacolo il divulgatore coinvolge il pubblico nel suo racconto di un Van Gogh che potrebbe aver tenuto un diario proprio in quei giorni e per questo lo fa parlare con la sua voce, sempre appoggiandosi ai fatti realmente accaduti, dunque nella dimensione del verosimile.
A creare ancor di più l’atmosfera spirituale, eppure densa della carne e dei sogni della vita di Van Gogh, contribuiscono, eccezionalmente concesse, le musiche di Franco Battiato. Tutte insieme, e nell’uso che ne viene fatto, queste musiche costituiscono una parte fondante, un legame ancor più poetico per l’intero spettacolo. Alle spalle di Goldin le immagini dei quadri -i campi di grano, le notti stellate, i ritratti e gli autoritratti-, le foto d’epoca e una parte filmica girata ad Auvers, in Provenza, all’istituto di cura per le malattie mentali di Saint-Rémy, in Olanda, Belgio. Le immagini, girate da Luca Attilii e Fabio Massimo Iaquone, e mixate da Alessandro Trettenero, saranno proiettate ad altissima definizione su tre maxischermi creando veri paesaggi nei quali Goldin si immergerà grazie a una passerella sopraelevata.
Questa sera, sabato 2, alle 20.30, al Teatro Splendor, ingresso 25 euro per laplatea (20 il ridotto) e 18 per la galleria (13 il ridotto).

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Sonik a Courmayeur