JVLI, alla conquista di Sanremo

3-2-1… Ecco il Festival della canzone italiana.

«L’anno scorso era sufficiente godersi il momento, quest’anno siamo in modalità più competitiva». Così si esprime Julien Jvli Boverod, produttore musicale valdostano, presente per la seconda edizione consecutiva al Festival di Sanremo, stavolta con la propria firma sui brani di Fred De Palma, Il cielo non ci vuole, e di Emma Marrone, Apnea.

«Ci sono delle belle aspettative e, soprattutto per quanto riguarda la prova di Emma, vivo sensazioni forti. Più che la pressione della gara in sé, percepisco le mie responsabilità sul sound e sul fatto di avere portato Emma in un mondo che non è tradizionalmente suo. Nella canzone si sente molto la mia impronta – sottolinea Jvli – e lei è stata perfetta per aggiungere quel valore in più».

Boverod è soddisfatto dei responsi giunti finora. «La canzone è una scommessa, un azzardo che ad oggi sta piacendo agli addetti ai lavori e alla critica. Sorprende perché è qualcosa che non ti aspetti da un’interprete come Emma. Oggi sogno di fare un buon Sanremo e spero che vada tutto per il meglio non solo in gara, ma anche nel mondo parallelo e fondamentale delle radio e degli ascolti in streaming».
A poche ore dall’esordio dei brani sul palco dell’Ariston, Jvli, ormai tra i nomi ricorrenti della produzione musicale italiana di massimo livello, vive una duplicità emozionale. «Da una parte il lato legato al me bambino che si ritrova in studio con grandi nomi, dall’altra sei consapevole che l’artista che hai di fronte si fida di te. Vivo un conflitto, un mix di emozioni – spiega Julien – ma il fatto di essere un riferimento per la persona che sceglie di lavorare con te ti costringe a lasciar spazio e peso alla professionalità».
Gli ultimi giorni prima del Festival sono stati caratterizzati da intensa attività sia in vista della kermesse ligure sia per i progetti futuri. «Dal 3 gennaio abbiamo trascritto le partiture con i direttori d’orchestra che poi dirigeranno le canzoni durante le serate. Inoltre siamo stati a metà gennaio e inizio febbraio ad effettuare le prove dei brani in gara e dei duetti di Fred de Palma con gli Eiffel 65 e di Emma con Bresh. In realtà poi negli ultimi giorni stiamo lavorando molto per il post Sanremo. Ho occupato la testa con ciò che accadrà in primavera e in estate, prima dell’immersione Sanremese da lunedì».
Il 74° Festival di Sanremo si terrà dal 6 al 10 febbraio. Già nella prima serata si potranno sentire tutti gli artisti in gara. Venerdì 9 sarà la volta dei duetti, sabato 10 il gran finale.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Oltre