La Puz puz puzzola di Céline

Céline Dunoyer fa la storia della Valle d’Aosta allo Zecchino d’Oro con il secondo posto conquistato ieri, domenica 3 dicembre.
Céline sale sul podio dello Zecchino d’Oro portando con sé la magia delle montagne della Valle d’Aosta. La piccola di 6 anni di Excenex (Ao) è la prima rappresentante valdostana nella storia della prestigiosa competizione musicale, e alla 66° edizione dello Zecchino ottiene il secondo posto ex aequo con altre due canzoni: Ci pensa mamma e la Casa stregata.
«Siamo felicissimi, sono stati dei giorni bellissimi – commenta la mamma Serena Cimalando -; Céline ora vorrebbe sempre stare qui con i suoi nuovi amichetti. Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto».
La sua interpretazione della canzone Puz Puz Puzzola scritta e musicata da Michele e Lorenzo Baglioni, ha conquistato il cuore della giuria e del pubblico.
I giudici della serata, Diletta Leotta, Paolo Conticini, Rocio Muñoz Morales e Elisabetta Ferracini, hanno elogiato l’interpretazione di Céline, apprezzando la sua dolcissima voce e la capacità di trasmettere emozioni autentiche attraverso la musica.
Carlo Conti, il conduttore della serata, ha presentato Céline, la prima in gara alla finale ieri sera con entusiasmo: «Canti meglio di Celine Dion?». E lei ha risposto «Canto come lei», con umiltà.
L’inno alla diversità di Céline, elogio dei difetti, come caratteristica ha conquistato proprio tutti. Perfino Elettra Lamborghini, giudice alla serata di venerdì ha confessato: «La tua canzone è una hit, sono gelosa avrei voluto cantarla con te!».
A vincere la 66ª edizione dello Zecchino è Non ci cascheremo mai cantata da Salvatore Flamini, un bimbo di 9 anni di Napoli. Il brano Ci Pensa Mamma cantata da Greta Gabriella Maggio si aggiudica il titolo di canzone più radiofonica.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Riccardo Pirrone, il genio di Taffo