Speleologia glaciale nel Gorner. Il video.

Ricercatori e glacio speleologi nelle profondità dei ghiacciai

Dall’archivio ZoumAlp la prima parte di un viaggio all’interno del ghiacciaio del Gorner (in tedesco Gornergletscher) un ghiacciaio vallivo che si trova nel Vallese a sud-est di Zermatt. Scende dal gruppo del Monte Rosa, con i suoi 14 km di lunghezza è il terzo ghiacciaio della Svizzera dopo il ghiacciaio dell’Aletsch e il ghiacciaio di Fiesch.

Ghiacciai alpini, tra i più studiati al mondo

I ghiacciai alpini sono tra i più studiati al mondo, poiché forniscono importanti informazioni sulla storia climatica della Terra e sono altamente sensibili alle variazioni delle temperature.

Le caratteristiche principali dei ghiacciai:

Lingua glaciale

Si tratta della parte inferiore del ghiacciaio che si estende verso valle. La lingua glaciale può variare notevolmente in lunghezza e forma a seconda delle condizioni locali.

Zona di accumulo

Questa è l’area del ghiacciaio dove avviene la deposizione della neve che si accumula durante l’inverno. In questa zona, la quantità di neve che si accumula supera la quantità di neve che si scioglie durante l’estate.

Zona di ablazione

Questa è l’area del ghiacciaio dove si verifica la fusione del ghiaccio. Durante l’estate, le temperature più elevate causano il disgelo del ghiacciaio, e l’acqua prodotta può formare laghetti e fiumi di fusione.

Linea di equilibrio

Questa linea separa la zona di accumulo dalla zona di ablazione. La posizione della linea di equilibrio varia a seconda del bilancio tra l’accumulo di neve invernale e l’ablazione estiva.

Il cambiamento climatico e il monitoraggio continuo

Il cambiamento climatico ha avuto un impatto significativo sui ghiacciai alpini. Secondo numerosi studi scientifici, i ghiacciai delle Alpi si stanno ritirando a un ritmo accelerato a causa dell’aumento delle temperature medie. La diminuzione delle precipitazioni in forma di neve durante l’inverno e il maggior disgelo estivo hanno contribuito a questo fenomeno.

I dati mostrano che molti ghiacciai alpini si sono ridotti notevolmente in termini di dimensioni negli ultimi decenni. Ad esempio, alcuni ghiacciai hanno perso fino al 50% della loro superficie e volume. Questa tendenza ha conseguenze importanti sia a livello ambientale che socio-economico. La diminuzione dei ghiacciai influisce sulla disponibilità di risorse idriche, poiché il disgelo glaciale contribuisce all’approvvigionamento di acqua dolce in alcune regioni.

Inoltre, i ghiacciai alpini sono importanti attrazioni turistiche e hanno un ruolo culturale significativo nelle comunità locali. Il loro ritiro ha quindi ripercussioni anche sull’economia locale e sul turismo di montagna.

Il monitoraggio continuo dei ghiacciai alpini e la comprensione del loro comportamento sono fondamentali per comprendere gli effetti del cambiamento climatico e per adottare strategie di adattamento e mitigazione efficaci.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
La magia del Natale nel centro storico di Aosta