Klimt tira la volata al Forte di Bard

Forte di Bard preso d’assalto. E non siamo nel 1800 quando l’armata di riserva di Napoleone lo conquistò. Il Forte di Bard è stato infatti preso d’assalto dai visitatori: nel periodo natalizio sono stati il 29,75% in più rispetto allo scorso anno.

Bene anche i dati del 2023: sono state 320 mila le presenze.

Nello specifico, nel periodo compreso tra il 26 dicembre e il 7 gennaio, gli ingressi al Forte sono stati pari a 30.233 unità, segnando un incremento del 29,75 per cento rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, quando si attestarono a quota 23.300 unità.

Un trend di crescita confermato dal dato dell’intero mese di dicembre 2023, che ha visto 30.796 ingressi totali con un più 60,7 per cento rispetto al dicembre 2022 (19.154), e del totale anno: nel 2023 i visitatori tornano a superare soglia 300 mila, portandosi a oltre 320.000.

Klimt e il Monte Bianco tirano la volata

Tra le mostre, spiccano i dati delle esposizioni Gustav Klimt, le avventure di un capolavoro che dal 1° dicembre 2023 al 7 gennaio 2024 ha registrato oltre 11mila visitatori e del quarto e ultimo capitolo del progetto L’Adieu des glaciers, con i 19.023 visitatori della mostra Il Monte Bianco: ricerca fotografica e scientifica conclusasi il 7 gennaio.

Prorogata la mostra dedicata a Gabriel Loppé

E sull’onda dei positivi riscontri di pubblico ottenuti, il Forte di Bard ha deciso di prorogare la mostra dedicata all’artista francese Gabriel Loppé, allestita all’interno di una sezione del Museo delle Alpi.

La mostra Gabriel Loppé, artista, alpinista, viaggiatore sarà visitabile sino al 1° maggio 2024; dal 17 dicembre 2022 al 7 gennaio 2024 l’esposizione promossa in collaborazione con l’Associazione Amis de Gabriel Loppé ha contato ben 74.361 visitatori.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Dal gelo alla calura